CONCORSO NUOVA SEDE DELLA PROVINCIA DI PARMA 

1.CLASSIFICATO

 

Il Concorso per la Nuova Sede della Provincia di Parma risulta essere la sintesi di differenti anni di ricerca svolti sulla città e specificatamente nella zona: ben due tesi di laurea infatti sono state presentate, presso il politecnico di Milano, prima di definire un’ipotesi corretta del nuovo disegno dell’area, oltre ad aver studiato, per un’anno intero, quell’insieme delle problematiche che il tema richiede nello specifico contesto, questo presso la facoltà d’ingegneria dell’Ateneo Parmense. Il risultato del lavoro fin qui svolto manifesta compiutamente il grado di capacità d’approfondimento al quale ogni “coscienziosa” progettazione dovrebbe arrivare, consapevoli che, da un lato le modificate logiche di mercato e dall’altro la rinnovata cultura della città, non concedono troppi spazi d’errore su interventi di rilevante importanza come quelli che nell’area si stanno muovendo.

CONCORSO URBANISTICO PER IL RECUPERO DELL'AREA EX-TEOREMA

2.CLASSIFICATO

 

DATI QUANTIFICATIVI E FUNZIONALI

Superficie fondiaria: 6120 mq

Auditorium: 344 mq

Spazio espositivo: 380 mq

Biblioteca: 380 mq

Residenza: 2007 mq

Residenza anziani: 368 mq

Uffici: 1313 mq

Commercio: 1678 mq

Posti auto interrati: 290

Il progetto, così come richiesto dal bando, si riferisce alla realizzazione di un complesso polifunzionale da realizzarsi all’interno del centro storico, in una zona ex industriale particolarmente baricentrica rispetto alle funzioni già insediate nel capoluogo.

Le funzioni previste comprendono: uffici pubblici e privati, strutture commerciali ed artigianali, residenza tradizionale ed assistita, oltre agli accessori e servizi di pertinenza, ivi compreso parcheggi con dotazione di standards tale da soddisfare più che ampiamente quelli richiesti della zona.

Fondamentalmente l’obbiettivo ambizioso del progetto è stato quello di ricostruire un nuovo centro storico per il paese, entro il quale una suggestiva rete di relazioni spaziali e di percorsi, sia all’aperto che al coperto, riuscisse a rivalorizzare e riqualificare quanto nel tempo s’era andato perduto con la forte industrializzazione di questo territorio.

CONCORSO PER SISTEMAZIONE DI VALLE DELLA PIETROSA

4.CLASSIFICATO

Solitamente gli obiettivi di un bando di concorso interpretano in modo schematico la volontà degli amministratori e dei cittadini in merito ai problemi da risolvere.

L’interpretazione viene fatta in relazione alle esigenze ed alla vocazione popolare che spesso individua le soluzioni di problemi complessi in pochi interventi semplici e chiari.

Non crediamo sia il caso di Lanciano, dove l’articolazione degli obiettivi indica già nella stesura del bando una profonda consapevolezza della complessità dei problemi da risolvere interessando aspetti economici, ambientali, storici e sociologici.

I contorni del progetto appartengono quindi ad elementi complessi e relazionati alla città:

- il tessuto stradale

- il percorso ferroviario

- il parco della Val Pietrosa

- le presenze storico ambientali

- gli insediamenti residenziali

L’insieme di questi elementi conduce al progetto di una parte della città come luogo di un sistema più ampio di relazioni.

In particolare il recupero dell’ex Liceo Classico assume un ruolo determinante per la continuità del percorso commerciale, e quindi l’effetto della città, …

CONCORSO PER SISTEMAZIONE DI UNA FONTANA IN P.ZA PIEMONTE A MILANO

PROGETTO SEGNALATO

CONCORSO PER SISTEMAZIONE EX AREA A.M.C.M. A MODENA

CONCORSO PER IL NUOVO INGRESSO AL MUSEO CIVICO DEGLI EREMITANI E DEFINIZIONE DELL'AREA CIRCOSTANTE A PADOVA(PD)

DATI QUANTIFICATIVI E FUNZIONALI

Ingresso: 65 mq

Auditorium: 250 mq

Biblioteca: 380 mq

Uffici: 85 mq

Commercio: 110 mq

Il progetto, così come richiesto dal bando, si riferisce alla realizzazione del nuovo avancorpo d’ingresso al civico Museo, già realizzato dallo studio Albini Helg e successivamente demolito.

Facendo seguendo alla teoria che vuole, così come in gran parte d’Europa, differenti funzioni integrate agli spazi destinati alla cultura, sono stati previsti uno spazio conferenze, una caffetteria, un book shop, zone multimediali e tutto quanto possa essere utile e complementare all’accoglienza dei visitatori del museo.

Obbiettivo del progetto e stato poi cercare di rispettare le forti valenze storiche del luogo, ridisegnando il tradizionale protiro d’accesso alla chiesa, giusto solo con trasparenti griglie e setti che continuassero a rappresentare i mutamenti della geneologicità del luogo.

Un piccolo portale con doppio volume segna l’ingresso, questo assieme ad una vasca che riproduce un fossato, memoria dell’influenza della cultura veneziana della città, ma più ancora dei tanti canali interrati nel tempo.

CONCORSO PER CENTRO CIVICO IN TRAVERSETOLO (PARMA)

Sono un paragrafo. Clicca qui per aggiungere il tuo testo e modificami. Sono un posto ideale per raccontare una storia e condividerla con i tuoi utenti.

CONCORSO PER CENTRO CIVICO IN TRAVERSETOLO (PARMA)

Sono un paragrafo. Clicca qui per aggiungere il tuo testo e modificami. Sono un posto ideale per raccontare una storia e condividerla con i tuoi utenti.

CONCORSO PER SISTEMAZIONE DEL CENTRO STORICO DI MONTECHIARUGOLO (PARMA)

Sono un paragrafo. Clicca qui per aggiungere il tuo testo e modificami. Sono un posto ideale per raccontare una storia e condividerla con i tuoi utenti.

CONCORSO PER CENTRO CIVICO IN TRAVERSETOLO (PARMA)

Sono un titolo. Fai doppio clic.

Sono un paragrafo. Clicca qui per aggiungere il tuo testo e modificami. Sono un posto ideale per raccontare una storia e condividerla con i tuoi utenti.

CONCORSO scuolENIdo ENI SERVIZI, DONATO MILANESE (MI)

Sono un paragrafo. Clicca qui per aggiungere il tuo testo e modificami. Sono un posto ideale per raccontare una storia e condividerla con i tuoi utenti.

CONCORSO NUOVO ISTITUTO SECONDARIO CON INDIRIZZO AGROALIMENTARE

Sono un paragrafo. Clicca qui per aggiungere il tuo testo e modificami. Sono un posto ideale per raccontare una storia e condividerla con i tuoi utenti.

  • facebook
  • Twitter Round
  • googleplus
  • flickr

roberto cavatorta architetto / T 01  +39 0521 285330 / T 02  +39 0521 1917407 / robertocavatorta@gaau.it / © 2015 design by r.c.